Come imparare a meditare

0

Pratico yoga da tanti anni e da tempo ho provato a meditare. Durante il rilassamento alla fine delle classi o anche in solitaria, un fai-da-te con tanta buona volontà. Però anche se all’apparenza può apparire una attività semplice (basta chiudere gli occhi e respirare, cercando di non pensare a nulla!) non è affatto così. Poche volte sono riuscita veramente a concentrarmi, perchè la mia mente si distrae, vaga felice e indomita. Oramai è scientificamente provato che la meditazione sia un toccasana e in tempi difficili come quello che stiamo vivendo riuscire a ritagliarsi uno spazio di rilassamento e benessere è molto importante e prezioso. Perciò quando ho scoperto l’app di Headspace sono stata molto felice.

La voce in inglese del narratore, Andy, un ex monaco buddista, è calda e coinvolgente.

Mi ha subito conquistato e seguendo i suoi suggerimenti ho imparato ad assaporare attimi di mindfulness. Specialmente durante il lockdown dello scorso anno, l’idea di “lasciarsi andare”, di liberarsi dai pensieri più tossici e negativi che inquinano la nostra mente, ha conquistato finalmente il mio cervello. Ho smesso di rimuginare e mi sono sentita molto più zen. Forse anche perchè era un tempo sospeso a cui non si poteva opporre resistenza, e il mantra let it go diventava molto più potente. L’idea di Headspace ha avuto molto successo, infatti oltre a Andy ora sono stati coinvolti molti altri collaboratori, ci sono suggerimenti di rilassamento dedicati a varie situazioni stressanti e anche una vastissima serie di tecniche per combattere l’insonnia. Oltre a vere e proprie “ninnananne” da adulti, in cui ci si può rilassare e addormentare sognanti, ascoltando le onde dell’oceano, il ticchettio della pioggia sui vetri, il frusciare del vento fra gli alberi e in molti altri modi.

Sono stata felicemente sorpresa quando ho scoperto Headspace anche su Netflix.

Tra serie per adolescenti, commedie romantiche, documentari e storie adrenaliniche nel ventaglio di proposte c’è anche un’improbabile oasi di calma e tranquillità: otto coloratisssime “puntate”, di circa venti minuti, in cui il solito Andy ammalia e spiega come iniziare un percorso di meditazione. Guida attraverso semplici tecniche di respirazione, offre consigli su come usare la meditazione per combattere lo stress, dolore, frustrazione, aggressività. E vale senz’altro la pena di ascoltare questi suggerimenti per imparare a vivere più leggeri.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

dodici − quattro =

© All Right Reserved
Proudly powered by WordPress | Theme: Shree Clean by Canyon Themes.